Benvenuta AGOSTINI GROUP

Siamo fieri di presentare la nuova collaborazione con Agostini Group S.r.l.!

logo-agostini-group

Agostinigroup rappresenta un modo innovativo di concepire il serramento, in cui il design si unisce alla tecnologia in prodotti che pensano all’ambiente e garantiscono performance di protezione e isolamento.

Cinquant’anni di progetti innovativi nel mondo del serramento, per fondere il design alla tecnologia.
Cinquant’anni nei quali la nostra mission è sempre stata quella di ideare e realizzare serramenti con materiali e soluzioni costantemente all’avanguardia, in grado di migliorare continuamente la protezione e l’isolamento delle nostre case, assicurando però sempre un ideale risparmio energetico, la massima riduzione degli sprechi ed il rispetto dell’impatto ambientale.
Standard qualitativi sempre elevati, perchè i nostri serramenti devono durare davvero nel tempo.

DESIGN

Per Agostinigroup “design” significa innovazione e capacità immediata di recepire le nuove tendenze legate al mondo della casa, dell’edilizia e della cultura visiva.
Dare forma ad un progetto, che non si limiti a realizzare serramenti standardizzati, ma che sia rivolto a valorizzare l’ambiente e l’architettura a cui è destinato adattandosi alla sua unicità, in modo che la tipologia di “chiusura” diventi parte integrante dell’immobile stesso.

52481_01

INNOVAZIONE

Studi accurati nel design, nella ricerca e nei materiali e l’introduzione di tecniche produttive all’avanguardia rappresentano oggi un livello di innovazione in grado di offrire effettivamente nuove potenzialità. E’ per questo che l’Ufficio Progettazione Agostinigroup è alla continua ricerca di soluzioni personalizzate e specificatamente pensate per essere la risposta ideale a qualsiasi esigenza espositiva.

181012523-91c9b330-f284-43fa-af64-ce2958fcdf32

Il FIBEX è un materiale composito realizzato con fibre di vetro unidirezionali non interrotte, avvolte in un tessuto a fibre pluridirezionali ed impregnate con resina poliestere.

Rispetto ai materiali tradizionali, il favorevole rapporto tra prestazioni meccaniche e peso del manufatto composito è alla base del suo crescente successo e delle sempre maggiori applicazioni per la sua flessibilità progettuale.

QUALITÀ

La cultura della qualità viene trasmessa in ogni fase di lavorazione del serramento che diventa così il risultato finale di un sistema in cui la cura e la sensibilità ai dettagli raggiungono livelli elevatissimi.

i-nostri-valori-page

MADE IN ITALY

Agostinigroup, assieme ad altri importanti leader del settore del serramento italiano, fonda l’Associazione ANFIT, con l’obiettivo di valorizzare le aziende produttrici che rispettano le regole di eccellenza qualitativa proprie del made in Italy.
Tutte le aziende associate ANFIT assicurano la certezza di un prodotto qualitativamente e interamente made in Italy, offrendo una qualificata consulenza tecnica per un miglior risparmio energetico, il controllo certificato e la verifica del rispetto di tutte le normative europee e italiane. Inoltre offrono la garanzia sulla qualità dei prodotti verificati da ente esterno di certificazione.
Infine il risparmio energetico conseguito con i serramenti di un’azienda associata ANFIT viene garantito con l’emissione del Certificato Bianco. 

Agostini Group rappresenta un’azienda il linea con gli obiettivi che si pone PuntoKli, tra cui quello di diffondere e sensibilizzare i tecnici e la società ad un edilizia più sostenibile, progettata e realizzata ad opera d’arte. A breve la collaborazione avrà già il suo primo step: il convegno NZEB organizzato da PuntoKli con i principali ordini professionali con la partecipazione di AGOSTINI GROUP.

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Bevenuto ISOSPAN Baustoffwerk

Siamo fieri di presentare la nuova collaborazione con Isospan Baustoffwerk GmbH!

Druck

Costruire in modo ecologico con i blocchi a cassero in legno-cemento mineralizzato

I blocchi a cassero in legno-cemento mineralizzato sono un prodotto eccellente, conosciuto da decenni e utilizzato migliaia di volte. L’edilizia in Europa, senza questo prodotto, avrebbe senz’altro un’ottima alternativa in meno. Oltre alle caratteristiche principali qualila protezione contro il rumore, l’accumulo termico, l’isolamento termico e la diffusione del vapore; questo materiale è molto resistente al fuoco e risulta essere assai efficace contro le azioni sismiche.
Il legno è considerato da tanti come un tipico prodotto naturale. Il calcestruzzo, un ottimo materiale da costruzione plasmabile, composto da cemento, sabbia e ghiaia, ha la stessa composizione di tanti giacimenti rocciosi presenti in natura.
Il cemento con le sue naturali materie prime serve alla isospan per legare il legno al momento della produzione dei blocchi cassero. Grazie all’anidride carbonica (CO2) presente nei trucioli di legno sotto forma di carbonio i blocchi e i pannelli isospan eliminano dall´ambiente tale gas nocivo. Perciò i prodotti ISOSPANaiutano a salvaguardare l’ambiente in quanto riducono l’emissione di anidride carbonica (CO2).
I blocchi cassero in legno cemento possono essere considerati una perfetta sintesi dei materiali da costruzione quali il legno e la pietra in modo moderno e futuristico.

foto_isospanmigliore

Non è la prima volta che Isospan e PuntoKli si incontrano, l’Azienda difatti insieme al loro collaboratore Ing. Cuogo hanno ospitato i nostri soci nella visita di un cantiere targato ISOSPAN. A breve la collaborazione avrò già il suo primo step: il convegno NZEB organizzato da PuntoKli con i principali ordini professionali con la partecipazione di ISOSPAN.

img_20150504_161901

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Quando la cultura incontra il divertimento!

Sta diffondendosi un nuovo modo di utilizzo degli spazi pubblici Italiani nelle ore di svago. In particolare a Trieste on CIRCLE  si è posto l’obbiettivo di rilanciare Piazza Ponte Rosso come riferimento principale per il ritrovo dei giovani, conciliando il divertimento con la formazione culturale, storica e ambientale del territorio triestino. Puntokli ha accolto subito questa opportunità per diffondere, tra i giovani studenti universitari e non, la cultura della progettazione a risparmio energetico e a basso impatto ambientale, in un palcoscenico ricco di storia, artistica e architettonica triestina, come Piazza Ponte Rosso.   È per questo motivo che Martedì 20 Settembre dalle ore 18:00 ci troverete insieme ai nostri amici di on CIRCLE  per una serata di musica cibo e non solo…

703_001


Per maggiori informazioni clicca qui  

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Benvenuto LOUDLAB

Siamo lieti di annunciare la nascita di una nuova collaborazione con Loudlab!

logoloudlab

Loudlab è un laboratorio che offre servizi personalizzati di fabbricazione digitale.
Un laboratorio dove le tecnologie digitali e artigianato si fondono, un luogo dove si impara, si sperimenta, si inventa, si produce, si aggiusta, si progetta e si costruisce qualsiasi cosa.
Loudlab, il primo laboratorio di artigianato digitale in provincia di Pordenone.

Una bottega artigianale fornita di tecnologie (tecnologie normalmente non accessibili al grande pubblico e riservate solamente a personale esperto), che offre la possibilità a chiunque di produrre qualsiasi cosa. Una democratizzazione delle nuove tecnologie orientata a creare un processo virtuoso, che sarà il terreno fertile per fare innovazione sul territorio e da supporto alle attività dei giovani tecnici che lavoreranno con queste tecnologie. Per questi motivi, PuntoKli e Loudlab hanno deciso di collaborare.

Loudlab S.n.c. di Ruben Camponogara e Mattia Gottardo Via Ponte Lacchin, 40 33077 Sacile (PN)
Mail: info@loudlab.it
web www.loudlab.it

Tel 0434 084559

  • Esperti nella modellazione 3D di ogni tipo, dalla modellazione poligonale per la produzione di rendering con qualità fotorealistica, alla produzione di modelli a superfici matematiche per il settore industriale e artistico. Possibilità di realizzare rendering e video animazioni per presentazioni o simulazioni.

2postps

m-cad

m-parametrica.jpg

  • Scansione 3D con varie tecniche: Scansione a luce strutturata per l’alta precisione; Fotogrammetria digitale per il settore architettonico e artistico

scansione3dhq.jpg

scan3dfoto

  • Fresatura a controllo numerico a 3 assi per la realizzazione di stampi, prototipi, sculture, rilievi su legno, materiali espansi ed alluminio.
  • fresatura.jpg

    Ed altri servizi, quali:

    stampa3d-fdm.jpg

    laser.jpg

    sla.jpg

    arduino.jpg

    taglio-vinile

     

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Radical Sustaiability 2.0

Dopo il grande successo del primo corso R.S. finalmente è iniziato il secondo corso R.S. Grazie alla amministrazione comunale e alla grandissima disponibilità dell’assessore Valiante abbiamo avuto la possibilità di svolgere le prime lezioni nella bellissima biblioteca comunale di Jesolo.

cosro revitr

Il progetto R.S. 2.0 si basa sull’insegnamento di processi edilizi innovativi come il BIM utilizzando il potentissimo strumento di modellazione pluridimensionale come Revit. I ragazzi dovranno studiare a fondo la tecnologia del momento al fine di progettare degli edifici con sistemi costruttivi diversi che non abbiamo bisogno di energia non rinnovabile. Quindi dovranno sviscerare attraverso molteplici aspetti della progettazione sostenibile quali analisi del sito, massimizzare l’utilizzo delle energie passive, impiego di materiali con basso impatto ambientale e provenienti dal territorio, sviluppo di un progetto architettonico moderno, gestione delle informazioni edilizie e creazione di database con Revit, minimizzazione dei ponti termici e risoluzioni di quei ponti termici che non si può fare a meno di creare, adozione di soluzioni conformi che massimizzino il confort fono-termo-igrometrico degli ambienti interni e molto altro ancora.  Questo progetto esiste grazie alla disponibilità dell’Istituto I.I.S. Scarpa-Mattei, dei nostri docenti (Denis Nica, Dario Santo, Alessandro Caiffa, Lorenzo Pellegrino, Edoardo Miletti e Michele Tonetto) e ovviamente dei nostri nuovi studenti.


 

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

R.S. e MATURITA’ 2016: I RAGAZZI DI KLIACADEMY

centro_culturale_miletti_2

Centro Culturale Violinì

Anche quest’anno i ragazzi di tutta Italia si sono cimentati nel momento di terminare il loro percorso di studi superiori con i temuti esami di stato. Eccezione non hanno fatto i ragazzi del Progetto R.S., in particolare Edoardo Miletti, fresco diplomato dell’ISS Scarpa-Mattei, nuovo membro entrante del Direttivo PuntoKli. Edoardo, infatti, si è distinto per le sue capacità nella modellazione 3D, cimentandosi nella progettazione con software Rhinoceros (imparando il suo utilizzo durante il progetto R.S.), utile in seguito anche per un lavoro autonomo pensato per la maturità. Proprio per la dedizione in questo ambito, oltre ad augurargli un “in bocca al lupo” per la sua futura carriera accademica allo IUAV, abbiamo deciso di illustrare il suo progetto.

VARIABLE GEOMETRIES – Centro Culturale Violinì

La proposta riguarda un centro culturale, con una progettazione fondata su un senso di libertà ed armonia con  il paesaggio che lo circonda. Edoardo si è ispirato al decostruttivismo e alle opere di Zaha Hadid, cercando di fare propria la concezione di un edificio pensato come opera d’arte e non come un semplice intervento di edilizia.

La planimetria dell’edificio ricorda la effe di violino ed è pensato per essere di sussidio alla piazza progettata attorno all’edificio, andandosi quindi ad integrare ad un intervento urbanistico che porti un valore aggiunto alla zona interessata, a livello di utilizzo ma anche di prestigio.

miletti_geometrie_variabili

L’ORGANISMO EDILIZIO

Introduzione

Il Centro Culturale Violinì è caratterizzato da una particolare architettura ed offre uno spazio unico e sofisticato per vari eventi. L’organismo edilizio in questione è ipoteticamente ubicato in un lotto di 71.540 mq, situato in via Guaiane nella città di Noventa di Piave (VE), ed occupa una superficie di 15.520 mq.
L’organismo edilizio sorge su una grande piazza che può essere usata per eventi pubblici e come punto di ritrovo per le persone. La zona è caratterizzata da un ottima accessibilità ciclo-pedonale, come conseguenza al fatto che l’edificio verrebbe collocato in una posizione molto favorevole per attività sociali e di interazione con la città, vista la limitata distanza con l’autostazione, gli uffici pubblici e altri servizi come le scuole elementari e secondarie.

centro_culturale_miletti

Concept

Il design unico del Centro Culturale Violinì, è basato sulla ricerca di una forma che ricordi un oggetto usato comunemente nei teatri. Il particolare disegno è infatti ispirato ai fori di risonanza, conosciuti come effe, presenti sulla tavola armonica di diversi strumenti musicali in particolare negli strumenti della famiglia del violino. Questo concetto, ha portato Edoardo a concepire l’edificio come una forma leggera e di impatto integrante all’ambiente, basando la planimetria ed il prospetto sulla particolare forma della “effe”. La parte sud dell’edifico, dove’è situato il teatro, si innalza di 9 metri da terra per poi abbassarsi nella parte nord, dando l’impressione che l’edifico si appoggi dolcemente sul terreno. Il colore scelto per l’edifico è il bianco: perché contiene tutti i colori dello spettro elettromagnetico dei raggi solari, come richiamo del fatto che il centro culturale sia un luogo finalizzato ad ospitare tutte le forme espressive artistiche.

centro_culturale_miletti_5

Progettazione Strutturale

L’edificio si compone di due sistemi principali che collaborano: una struttura in cemento armato combinata con il sistema space-frame (una struttura in acciaio che permette di coprire luci di grandi dimensioni). Il sistema, grazie alla sua flessibilità e alla gestione in semi-automatico delle fasi di progettazione e fabbricazione, permette di realizzare geometrie impossibili ed evitare errori durante la sua costruzione grazie alle ridottissime tolleranze di fabbricazione e ad una produzione prefabbricata.

centro_culturale_miletti_4

Copertura esterna

Il sistema space-frame utilizzato per la copertura del teatro è rivestito in fibra di vetro rinforzata con cemento e poliestere rinforzato, permette di seguire fedelmente la forma plastica progettata per l’edificio. Ogni singolo pannello è dotato di una serie di LED ad alta potenza per trasformare la copertura del teatro in uno schermo gigante su cui proiettare effetti speciali o immagini promozionali.

centro_culturale_miletti_3.JPG

La progettazione 3D, insomma, l’ha fatta da padrone! Noi di PuntoKli siamo molto lieti di poter affermare di aver incrementato le conoscenze di Edoardo in questo ambito, a cui comunque, si è appena affacciato; dando la possibilità alla nascita di nuove prospettive in questa direzione.

 

 

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Percorsi Didattici Alternativi

Sappiamo tutti che il mondo dell’edilizia non sta passando un periodo particolarmente glorioso, infatti il mercato del lavoro connesso a questo ambito non è significativamente vivo. Ecco che a partire dal 2008 sono nati Istituti tecnici superiori al fine di formare giovani tecnici che possano rappresentare una nuova generazione di geometri preparati specificatamente su temi attuali e futuri per quanto riguarda la progettazione di organismi edilizi ad alta efficienza energetica ed ecosostenibili.ristrutturazione-edilizia

In particolare stiamo parlando dell’Istituto Tecnico Superiore (I.T.S.) RED(“Risparmio energetico e nuove tecnologie in bioedilizia”) che grazie ad una ricerca specifica delle richieste del mercato di lavoro è riuscito a costruire un consolidato percorso formativo biennale. Un generico diplomato dell’I.T.S. analizza, progetta e applica nelle costruzioni le metodiche e le tecnologie proprie della bioedilizia e più in generale dell’edilizia sostenibile. Gestisce con padronanza specifiche competenze tecniche relative a: risparmio e valutazione energetici, involucri edilizi ad alta efficienza, impianti termo-tecnici alimentati con energie alternative, acustica, domotica, valutazione impatto ambientale. Cura l’integrazione delle diverse tecnologie nella realizzazione in cantiere, ottimizzando il processo costruttivo con criteri di efficienza, qualità, sicurezza, riduzione dell’impatto ambientale. E’ in grado di coordinare le attività di cantiere in una progettazione esecutiva integrata, in diretto rapporto con i tecnici responsabili della progettazione e Direzione Lavori. E’ in grado di monitorare e diagnosticare il costruito. Applica la legislazione e le normative tecniche europee, nazionali e regionali.

Elena Bevilacqua, una nostra associata ci ha inviato una lettera successivamente illustrata nella quale ci spiega la sua esperienza diretta con il RED.

“Alla gentile attenzione del presidente, dei membri del direttivo e di tutti gli associati di Puntokli  
Sono Elena Bevilacqua, neodiplomata al corso ITS post diploma in Bioedilizia a San Donà di Piave, ma affezionata alla filosofia del basso consumo da almeno 5 anni, da quando frequentavo ancora l’istituto tecnico I.I.S. Scarpa-Mattei. Insieme a me altri miei compagni hanno proseguito gli studi nell’ambito della progettazione edilizia, alcuni hanno scelto un percorso universitario, altri invece hanno fatto la mia stessa scelta. Anche se fondamentalmente i due percorsi formativi sono differenti restando in PuntoKli abbiamo dimostrato tutti un particolare interesse per il mondo della progettazione ad alta efficienza energetica ed a basso impatto ambientale.
Ora a 21 anni, e il mio percorso di formazione didattica è giunto al termine, almeno per la legge, e ho la precisa sensazione di aver investito bene il mio tempo soprattutto in questi ultimi due anni di ITS. Grazie agli insegnamenti che ho ricevuto durante questo biennio ho migliorato sensibilmente le mie conoscenze nel campo dell’edilizia sostenibile: studiando materiali, tecniche costruttive, software e facendo esperienza lavorativa ed espositiva.

Malgrado l’edilizia, per quanto riguarda il territorio italiano, non stia vivendo un periodo particolarmente glorioso mi sento di aver acquisito le capacità necessarie per poter esprimere tutte le mie potenzialità nel nostro territorio. Partendo proprio da questo concetto, ho deciso di mettere in pratica tutti gli insegnamenti ricevuti in una realtà come Calvecchia, frazione di San Donà di Piave dove è ubicato l’organismo edilizio in cui abito.  Le aziende con cui ho lavorato mi hanno trasmesso le conoscenze giuste per poter migliorare l’edificio in cui vivo dal punto di vista estetico, energetico, ambientale e impiantistico mantenendo l’identità storica ed architettonica che l’edificio presenta. Purtroppo non posso allegare il progetto poiché attualmente sono ancora nella fase metaprogettuale ma grazie a questo percorso didattico biennale del ITS congiunto agli eventi organizzati da Puntokli c’è la consapevolezza di saper fare, e questa consapevolezza la auguro a tutti voi associati, dal Presidente neo-ingegnere in giù.
Buona fortuna e giocate bene le vostre chances.
Elena Bevilacqua”                                                                                                                                          

 

Pubblicato in generalità | Lascia un commento