Benvenuto LOUDLAB

Siamo lieti di annunciare la nascita di una nuova collaborazione con Loudlab!

logoloudlab

Loudlab è un laboratorio che offre servizi personalizzati di fabbricazione digitale.
Un laboratorio dove le tecnologie digitali e artigianato si fondono, un luogo dove si impara, si sperimenta, si inventa, si produce, si aggiusta, si progetta e si costruisce qualsiasi cosa.
Loudlab, il primo laboratorio di artigianato digitale in provincia di Pordenone.

Una bottega artigianale fornita di tecnologie (tecnologie normalmente non accessibili al grande pubblico e riservate solamente a personale esperto), che offre la possibilità a chiunque di produrre qualsiasi cosa. Una democratizzazione delle nuove tecnologie orientata a creare un processo virtuoso, che sarà il terreno fertile per fare innovazione sul territorio e da supporto alle attività dei giovani tecnici che lavoreranno con queste tecnologie. Per questi motivi, PuntoKli e Loudlab hanno deciso di collaborare.

Loudlab S.n.c. di Ruben Camponogara e Mattia Gottardo Via Ponte Lacchin, 40 33077 Sacile (PN)
Mail: info@loudlab.it
web www.loudlab.it

Tel 0434 084559

  • Esperti nella modellazione 3D di ogni tipo, dalla modellazione poligonale per la produzione di rendering con qualità fotorealistica, alla produzione di modelli a superfici matematiche per il settore industriale e artistico. Possibilità di realizzare rendering e video animazioni per presentazioni o simulazioni.

2postps

m-cad

m-parametrica.jpg

  • Scansione 3D con varie tecniche: Scansione a luce strutturata per l’alta precisione; Fotogrammetria digitale per il settore architettonico e artistico

scansione3dhq.jpg

scan3dfoto

  • Fresatura a controllo numerico a 3 assi per la realizzazione di stampi, prototipi, sculture, rilievi su legno, materiali espansi ed alluminio.
  • fresatura.jpg

    Ed altri servizi, quali:

    stampa3d-fdm.jpg

    laser.jpg

    sla.jpg

    arduino.jpg

    taglio-vinile

     

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Radical Sustaiability 2.0

Dopo il grande successo del primo corso R.S. finalmente è iniziato il secondo corso R.S. Grazie alla amministrazione comunale e alla grandissima disponibilità dell’assessore Valiante abbiamo avuto la possibilità di svolgere le prime lezioni nella bellissima biblioteca comunale di Jesolo.

cosro revitr

Il progetto R.S. 2.0 si basa sull’insegnamento di processi edilizi innovativi come il BIM utilizzando il potentissimo strumento di modellazione pluridimensionale come Revit. I ragazzi dovranno studiare a fondo la tecnologia del momento al fine di progettare degli edifici con sistemi costruttivi diversi che non abbiamo bisogno di energia non rinnovabile. Quindi dovranno sviscerare attraverso molteplici aspetti della progettazione sostenibile quali analisi del sito, massimizzare l’utilizzo delle energie passive, impiego di materiali con basso impatto ambientale e provenienti dal territorio, sviluppo di un progetto architettonico moderno, gestione delle informazioni edilizie e creazione di database con Revit, minimizzazione dei ponti termici e risoluzioni di quei ponti termici che non si può fare a meno di creare, adozione di soluzioni conformi che massimizzino il confort fono-termo-igrometrico degli ambienti interni e molto altro ancora.  Questo progetto esiste grazie alla disponibilità dell’Istituto I.I.S. Scarpa-Mattei, dei nostri docenti (Denis Nica, Dario Santo, Alessandro Caiffa, Lorenzo Pellegrino, Edoardo Miletti e Michele Tonetto) e ovviamente dei nostri nuovi studenti.


 

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

R.S. e MATURITA’ 2016: I RAGAZZI DI KLIACADEMY

centro_culturale_miletti_2

Centro Culturale Violinì

Anche quest’anno i ragazzi di tutta Italia si sono cimentati nel momento di terminare il loro percorso di studi superiori con i temuti esami di stato. Eccezione non hanno fatto i ragazzi del Progetto R.S., in particolare Edoardo Miletti, fresco diplomato dell’ISS Scarpa-Mattei, nuovo membro entrante del Direttivo PuntoKli. Edoardo, infatti, si è distinto per le sue capacità nella modellazione 3D, cimentandosi nella progettazione con software Rhinoceros (imparando il suo utilizzo durante il progetto R.S.), utile in seguito anche per un lavoro autonomo pensato per la maturità. Proprio per la dedizione in questo ambito, oltre ad augurargli un “in bocca al lupo” per la sua futura carriera accademica allo IUAV, abbiamo deciso di illustrare il suo progetto.

VARIABLE GEOMETRIES – Centro Culturale Violinì

La proposta riguarda un centro culturale, con una progettazione fondata su un senso di libertà ed armonia con  il paesaggio che lo circonda. Edoardo si è ispirato al decostruttivismo e alle opere di Zaha Hadid, cercando di fare propria la concezione di un edificio pensato come opera d’arte e non come un semplice intervento di edilizia.

La planimetria dell’edificio ricorda la effe di violino ed è pensato per essere di sussidio alla piazza progettata attorno all’edificio, andandosi quindi ad integrare ad un intervento urbanistico che porti un valore aggiunto alla zona interessata, a livello di utilizzo ma anche di prestigio.

miletti_geometrie_variabili

L’ORGANISMO EDILIZIO

Introduzione

Il Centro Culturale Violinì è caratterizzato da una particolare architettura ed offre uno spazio unico e sofisticato per vari eventi. L’organismo edilizio in questione è ipoteticamente ubicato in un lotto di 71.540 mq, situato in via Guaiane nella città di Noventa di Piave (VE), ed occupa una superficie di 15.520 mq.
L’organismo edilizio sorge su una grande piazza che può essere usata per eventi pubblici e come punto di ritrovo per le persone. La zona è caratterizzata da un ottima accessibilità ciclo-pedonale, come conseguenza al fatto che l’edificio verrebbe collocato in una posizione molto favorevole per attività sociali e di interazione con la città, vista la limitata distanza con l’autostazione, gli uffici pubblici e altri servizi come le scuole elementari e secondarie.

centro_culturale_miletti

Concept

Il design unico del Centro Culturale Violinì, è basato sulla ricerca di una forma che ricordi un oggetto usato comunemente nei teatri. Il particolare disegno è infatti ispirato ai fori di risonanza, conosciuti come effe, presenti sulla tavola armonica di diversi strumenti musicali in particolare negli strumenti della famiglia del violino. Questo concetto, ha portato Edoardo a concepire l’edificio come una forma leggera e di impatto integrante all’ambiente, basando la planimetria ed il prospetto sulla particolare forma della “effe”. La parte sud dell’edifico, dove’è situato il teatro, si innalza di 9 metri da terra per poi abbassarsi nella parte nord, dando l’impressione che l’edifico si appoggi dolcemente sul terreno. Il colore scelto per l’edifico è il bianco: perché contiene tutti i colori dello spettro elettromagnetico dei raggi solari, come richiamo del fatto che il centro culturale sia un luogo finalizzato ad ospitare tutte le forme espressive artistiche.

centro_culturale_miletti_5

Progettazione Strutturale

L’edificio si compone di due sistemi principali che collaborano: una struttura in cemento armato combinata con il sistema space-frame (una struttura in acciaio che permette di coprire luci di grandi dimensioni). Il sistema, grazie alla sua flessibilità e alla gestione in semi-automatico delle fasi di progettazione e fabbricazione, permette di realizzare geometrie impossibili ed evitare errori durante la sua costruzione grazie alle ridottissime tolleranze di fabbricazione e ad una produzione prefabbricata.

centro_culturale_miletti_4

Copertura esterna

Il sistema space-frame utilizzato per la copertura del teatro è rivestito in fibra di vetro rinforzata con cemento e poliestere rinforzato, permette di seguire fedelmente la forma plastica progettata per l’edificio. Ogni singolo pannello è dotato di una serie di LED ad alta potenza per trasformare la copertura del teatro in uno schermo gigante su cui proiettare effetti speciali o immagini promozionali.

centro_culturale_miletti_3.JPG

La progettazione 3D, insomma, l’ha fatta da padrone! Noi di PuntoKli siamo molto lieti di poter affermare di aver incrementato le conoscenze di Edoardo in questo ambito, a cui comunque, si è appena affacciato; dando la possibilità alla nascita di nuove prospettive in questa direzione.

 

 

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Percorsi Didattici Alternativi

Sappiamo tutti che il mondo dell’edilizia non sta passando un periodo particolarmente glorioso, infatti il mercato del lavoro connesso a questo ambito non è significativamente vivo. Ecco che a partire dal 2008 sono nati Istituti tecnici superiori al fine di formare giovani tecnici che possano rappresentare una nuova generazione di geometri preparati specificatamente su temi attuali e futuri per quanto riguarda la progettazione di organismi edilizi ad alta efficienza energetica ed ecosostenibili.ristrutturazione-edilizia

In particolare stiamo parlando dell’Istituto Tecnico Superiore (I.T.S.) RED(“Risparmio energetico e nuove tecnologie in bioedilizia”) che grazie ad una ricerca specifica delle richieste del mercato di lavoro è riuscito a costruire un consolidato percorso formativo biennale. Un generico diplomato dell’I.T.S. analizza, progetta e applica nelle costruzioni le metodiche e le tecnologie proprie della bioedilizia e più in generale dell’edilizia sostenibile. Gestisce con padronanza specifiche competenze tecniche relative a: risparmio e valutazione energetici, involucri edilizi ad alta efficienza, impianti termo-tecnici alimentati con energie alternative, acustica, domotica, valutazione impatto ambientale. Cura l’integrazione delle diverse tecnologie nella realizzazione in cantiere, ottimizzando il processo costruttivo con criteri di efficienza, qualità, sicurezza, riduzione dell’impatto ambientale. E’ in grado di coordinare le attività di cantiere in una progettazione esecutiva integrata, in diretto rapporto con i tecnici responsabili della progettazione e Direzione Lavori. E’ in grado di monitorare e diagnosticare il costruito. Applica la legislazione e le normative tecniche europee, nazionali e regionali.

Elena Bevilacqua, una nostra associata ci ha inviato una lettera successivamente illustrata nella quale ci spiega la sua esperienza diretta con il RED.

“Alla gentile attenzione del presidente, dei membri del direttivo e di tutti gli associati di Puntokli  
Sono Elena Bevilacqua, neodiplomata al corso ITS post diploma in Bioedilizia a San Donà di Piave, ma affezionata alla filosofia del basso consumo da almeno 5 anni, da quando frequentavo ancora l’istituto tecnico I.I.S. Scarpa-Mattei. Insieme a me altri miei compagni hanno proseguito gli studi nell’ambito della progettazione edilizia, alcuni hanno scelto un percorso universitario, altri invece hanno fatto la mia stessa scelta. Anche se fondamentalmente i due percorsi formativi sono differenti restando in PuntoKli abbiamo dimostrato tutti un particolare interesse per il mondo della progettazione ad alta efficienza energetica ed a basso impatto ambientale.
Ora a 21 anni, e il mio percorso di formazione didattica è giunto al termine, almeno per la legge, e ho la precisa sensazione di aver investito bene il mio tempo soprattutto in questi ultimi due anni di ITS. Grazie agli insegnamenti che ho ricevuto durante questo biennio ho migliorato sensibilmente le mie conoscenze nel campo dell’edilizia sostenibile: studiando materiali, tecniche costruttive, software e facendo esperienza lavorativa ed espositiva.

Malgrado l’edilizia, per quanto riguarda il territorio italiano, non stia vivendo un periodo particolarmente glorioso mi sento di aver acquisito le capacità necessarie per poter esprimere tutte le mie potenzialità nel nostro territorio. Partendo proprio da questo concetto, ho deciso di mettere in pratica tutti gli insegnamenti ricevuti in una realtà come Calvecchia, frazione di San Donà di Piave dove è ubicato l’organismo edilizio in cui abito.  Le aziende con cui ho lavorato mi hanno trasmesso le conoscenze giuste per poter migliorare l’edificio in cui vivo dal punto di vista estetico, energetico, ambientale e impiantistico mantenendo l’identità storica ed architettonica che l’edificio presenta. Purtroppo non posso allegare il progetto poiché attualmente sono ancora nella fase metaprogettuale ma grazie a questo percorso didattico biennale del ITS congiunto agli eventi organizzati da Puntokli c’è la consapevolezza di saper fare, e questa consapevolezza la auguro a tutti voi associati, dal Presidente neo-ingegnere in giù.
Buona fortuna e giocate bene le vostre chances.
Elena Bevilacqua”                                                                                                                                          

 

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Agevolazioni dal 50% fino al 65%. Legge di Stabilità 2016 per l’edilizia

Oggi chiunque è in grado di dire quanto consuma la propria auto al Km e allora perché non poterlo fare anche per la propria abitazione. Solo gli specialisti sanno che si possono conseguire dei grandi risparmi grazie a scelte opportune e grazie alla riqualificazione degli edifici già esistenti. ristrutturazioni-800x450La legge di stabilità 2016 ha chiarito infatti quelli che sono le linee guida future per l’edilizia, indirizzando il panorama edilizio verso la sostenibilità ed il risparmio energetico. I bonus fiscali confermati dalla legge di stabilità 2016 prevedono detrazioni Irpef dal 50% fino al 65%, spettanti per interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti, di qualunque categoria catastale siano, compresi quelli strumentali.

Spettano non solo a contribuenti Irpef ma anche a soggetti Ires, non però per immobili merce e il finanziamento va spalmato per dieci anni attraverso quote costanti.Ma quali sono i lavori agevolabili dalla Legge di stabilità 2016:

  • Riqualificazione energetica di edifici esistenti, detrazione massima 100 mila euro
  • Interventi sull’involucro, tetti, pareti, finestre etc, acquisto e posa in opera di schermature solari come tende esterne, chiusure oscuranti etc, detrazione massima 60 mila euro
  • Istallazione di pannelli solari per produrre acqua calda detrazione massima 60 mila euro
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernali e di scaldabagno tradizionali con scalda acqua e pompa di calore, acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da Bio-masse combustibili; detrazione massima 30 mila euro
  • L’acquisto l’istallazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza, accensione, spegnimento programmazione settimanale, monitoraggio dei consumi degli impianti di riscaldamento di produzione di acqua calda e climatizzazione delle abitazioni per accrescere la consapevolezza dei consumi da parte degli utenti e migliorare l’efficienza funzionale dei medesimi impianti

Per interventi condominiali di riqualificazione energetica i contribuenti che si collocano nella Notax area, cioè i cui redditi sono assorbiti dalla corrispondente detrazione potranno comunque recuperare il beneficio spettante per quei lavori cedendo il credito ai fornitori che hanno eseguito l’intervento, un provvedimento della agenzia delle entrate ne fisserà le modalità. legge-di-stabilita2016-novita-per-la-casa

Ecco chiarite le agevolazioni riguardanti l’edilizia presenti nella Legge di stabilità 2016, che confermano la generale tendenza mondiale verso il risparmio energetico.

Pubblicato in generalità | Lascia un commento

Best of RS

Il 21 maggio si è tenuta la tanto attesa presentazione finale del Progetto RS, che ha visto come portagonisti i migliori alunni del Istituto Scarpa/Mattei di San Donà di Piave. Il progetto, durato 14 mesi, ha impegnato settimanalmente studenti e tutor per arrivare alla fine ad un ottimo e meritato traguardo. Gli alunni interessati hanno infatti avuto l’occasione di presentare i loro progetti davanti a agli studenti dell’isituto e ai docenti presenti.

Questo lungo percorso ha esposto i partecipanti a mille difficoltà, che sono state però abilmente superate grazie all’attivo sostegno dei nostri Tutors, che hanno seguito passo passo la formazione dei ragazzi, spingendoli sempre oltre i loro limiti. I partecipanti hanno imparato così cosa vuol dire lavorare in gruppo e hanno capito soprattutto che nella progettazione integrata di un edificio la cattiva comunicazione tra i vari progettisti può portare a errori progettuali consistenti, che aumentano  ritardi e soprtattutto i costi complessivi del organismo edilizio.

L’associazione Puntokli ringrazia affettuosamente l’istituto Scarpa/Mattei per la disponibilità e le strutture messe a disposizione e un grazie sentito va al professor Stefano Dallorto che ha svolto un grande lavoro di guida e referente all’interno della scuola e delle aziende che hanno collaborato a questo progetto.

Pubblicato in generalità | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Summer School in Efficienza Energetica 2016

Si avvicina l’inizio della IV° edizione della Summer School in Efficienza Energetica 2016. Promosso dall’ENEA (Agenzia per le nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile) nell’ambito della campagna nazionale “Italia in classe A”, il corso si terrà dal 4 al 15 luglio 2016 presso il centro Ricerche ENEA Casaccia di Roma.

Esso si rivolge a giovani laureati in Ingegneria ed Architettura con esperienza professionale e passione in Efficienza Energetica.

29541ff9-e955-499e-b5ea-5a2192beb780

Per la partecipazione al corso sono previste 24 borse di studio a copertura totale.

Alla fine del percorso formativo è previsto un periodo di formazione pratica di tre mesi presso gli uffici Territoriali dell’ENEA, dislocati in tutto il territorio nazionale. I partecipanti saranno affiancati ad un tutor esperto che gli supporterà nelle attività di consulenza e supporto tecnico-scientifico in materia energetica.

La data di scadenza per la presentazione della domanda è il 12 giugno 2016. Le domande dovranno essere compilate utilizzando il modulo disponibile sul sito www.italiainclassea.enea.it a partire dal 25 maggio 2016.

Pubblicato in generalità | Lascia un commento